Ibanez

Le chitarre e i bassi Ibanez non hanno bisogno di presentazioni. Chitarre elettriche, acustiche, semiacustiche, bassi e amplificatori, effetti, custodie e accessori.

Ibanez è un marchio dell’azienda giapponese Hoshino Gakki Co.LTD.,la stessa che produce le batterie e percussioni con il noto marchio Tama.

Nei primi anni del novecento, una delle più grandi librerie del Giappone, la Hoshino Bookstore di Nagoya, inizia a produrre strumenti musicali da vendere nel proprio reparto musica. Visto l’inatteso successo dell’iniziativa, nel 1908 Yoshitaro Hoshino, a soli 23 anni, decide di fondare la Hoshino Gakki Ten, azienda dedicata alla produzione di strumenti musicali. Nel 1929 la Hoshino inizia ad importare chitarre classiche spagnole, le Salvador Ibanez. Nel 1935 Hoshino iniziò la propria produzione di chitarre che chiamo inizialmente Ibanez Salvador e, più tardi, solamente Ibanez. Con questo marchio, Hoshino produsse esclusivamente chitarre classiche fino agli anni sessanta, quando iniziò ad introdurre sul mercato le prime copie delle elettriche del tempo, Fender, Gibson, Rickenbacker, Gretsch, ecc..

Durante gli anni settanta, Ibanez iniziò a produrre chitarre di ottima qualità a prezzi estremamente competitivi e fu la prima azienda ad offrire ai propri clienti chitarre perfettamente settate, contrariamente a quanto faceva la concorrenza. Questo dettaglio non trascurabile le fece fare un grande salto nel gradimento dei musicisti e, conseguentemente, nelle vendite. A quel punto i brand più blasonati, non sapendo come arginare il fenomeno, vietarono ad Ibanez di riprodurre i propri modelli e a quel punto Ibanez iniziò a lavorare su progetti originali che sarebbero poi divenuti dei classici, come la Iceman e la Artist. Alcuni chitarristi famosi iniziarono a prestare la loro immagine al marchio, dando vita così ai primi endorsement.

Negli anni ottanta, pur mantenendo il legame con il mondo del jazz (George Benson, Pat Metheny), Ibanez inizia a produrre modelli rivoluzionari, molto apprezzati dai musicisti professionisti per la loro innovazione e avanguardia. Proprio alla fine di questo decennio esce uno dei modelli più irriverenti: la JEM, dal look shockante, disegnato da Steve Vai. Da questo modello nasce poi la serie più economica, denominata RG, da allora il vero simbolo della Ibanez.

Da allora Ibanez ha continuato ad introdurre novità tecniche come i nuovi ponti tremolo di derivazione Floyd Rose con cuscinetti a sfera (ZR – Zero Resistance Tremolo), manici ultrasottili come il Wizzard, appena 17 mm al primo tasto, pick up molto prestanti, solitamente DiMarzio e forme aggressive ed estremamente ergonomiche. Ha portato la diffusione delle chitarrre a 7 corde ed è in produzione anche un modello di chitarra a 8 corde. Nel 2009 è arrivato anche uno strumento ibrido, l’SR7VIISC, a metà tra la chitarra e il basso o basso a 7 corde, con manico scalato da 30 pollici, pick up Seymour Duncan ed elettronica attiva.

Oltre ai bassi ed alle chitarre elettriche ed acustiche, Ibanez propone anche una valida gamma di amplificatori per chitarra valvolari, ibridi e a transistor ed una nutrita serie di effetti a pedale per chitarra come lo storico TubeScreamer, overdrive reso celebre da Steve Ray Vaughan, il flanger AF2 di Paul Gilbert, il rivoluzionario wah wah WD7, il doppio distorsore Jemini di Steve Vai e il Tube King, distorsore completamente valvolare dedicato al metal estremo.

Non si contano oggi i professionisti di fama mondiale che utilizzano chitarre Ibanez, molti dei quali hanno anche fornito le loro specifiche per la produzione della serie Signature, tra cui ricordiamo appunto Steve Vai, ma anche Joe Satriani, Chris Miller, Paul Stanley, Andy Timmons, George Benson, Pat Metheny, John Scofield, Adam Nitti, Gary Willis e molti altri.

Clicca qui per scaricare il Catalogo Ibanez 2017 in formato PDF e scopri tutti i nuovi modelli di chitarra elettrica, basso elettrico, chitarra acustica, gli amplificatori, gli effetti e i nuovi accessori.



Tags: , , , , , , , ,

Condividi sui socials:

Alcuni Prodotti Ibanez