Aria

Tutto è iniziato con la chitarra classica, dice Shiro Arai, presidente e fondatore di Aria Guitars. 

Shiro racconta infatti d’aver sentito un suo amico eseguire un brano di Bach con questo strumento e di esserne rimasto folgorato. Il giorno successivo si precipitò ad acquistare la sua prima chitarra che iniziò ad imparare a suonare da autodidatta e, successivamente, presso un maestro di Nagoya. In seguito al fallimento della sua prima impresa di trading, ritrovatosi senza nulla, Shiro inizia ad insegnare chitarra. 

Nel 1954, risollevatosi un po’ dai debiti, Shiro inizia ad importare chitarre classiche per sé e per i suoi studenti. Le sue furono le prime chitarre importate in Giappone nel dopoguerra. Il 2 agosto del 1956, constatata la crescente domanda di strumenti, Shiro fonda la ARAI & Co. Inc. Successivamente Shiro inizia ad esportare le sue chitarre nel sud est asiatico, con il marchio ARIA. 

Verso la metà degli anni ‘60, Shiro intraprese un viaggio negli Stati Uniti dove constatò che la qualità delle chitarre Giapponesi era decisamente inferiore rispetto a quanto offriva il mercato e tornò a casa con nuove conoscenze ed esperienze e soprattutto con la ferma intenzione di migliorare questi standard. 

Dopo essere divenuto importatore Fender per il Giappone, Shiro inizia a produrre ed esportare negli USA le prime chitarre elettriche con il marchio ARIA. Negli anni successivi, ARIA amplia la sua gamma di chitarre con la produzione delle chitarre semi-acustiche serie Diamond. Nel 1976 nasce la serie Aria Pro II, linea di gamma alta, dedicata ai professionisti. La serie Pro II ha aperto la strada a molti modelli di inclinazione rock. Gli anni ‘80 hanno poi visto l’ingresso della nota serie di bassi Aria IGB. 

Aria vanta oggi 60 anni di esperienza passati a lottare per raggiungere costantemente un livello di eccellenza, qualità e valore per i musicisti di tutto il mondo.



Tags: , , , , , , ,

Condividi sui socials:

Alcuni Prodotti Aria