Guida al Sax. Quali tipi di sassofono ci sono? Quale marca scegliere?

15.03.2017 - pubblicato in Approfondimenti e Tutorial da

Guida al Sax. Quali tipi di sassofono ci sono? Quale marca scegliere? Come scegliere un saxofono Il saxofono è uno strumento a fiato costruito in metallo, ma lo sapevi che viene definito un “legno”? Sì, perché il suono è prodotto soffiandoci dentro e facendo vibrare un’ancia semplice in legno.Il saxofono è composto da diversi elementi. Vediamoli: Il fusto è la parte del “corpo” dello strumento, quello attraverso cui passa il suono. Al fusto sono attaccate le chiavi e la campana.La campana…

Come scegliere un saxofono

Il saxofono è uno strumento a fiato costruito in metallo, ma lo sapevi che viene definito un “legno”? Sì, perché il suono è prodotto soffiandoci dentro e facendo vibrare un’ancia semplice in legno.

Il saxofono è composto da diversi elementi. Vediamoli:

Il fusto è la parte del “corpo” dello strumento, quello attraverso cui passa il suono. Al fusto sono attaccate le chiavi e la campana.

La campana è la parte finale, quella da cui esce il suono ed è di forma curva o dritta a seconda del tipo di sax.

Sul fusto si innestano le chiavi, ovvero i meccanismi (tamponi e asticelle) che aperti o chiusi sui fori permettono di suonare le diverse note.

Il collo o chiver, su cui viene innestato il bocchino, che è la parte finale attraverso cui avviene l'imboccatura e su cui è fissata l'ancia in legno che vibrando al soffio, permette di suonare lo strumento.

Il materiale più utilizzato per il bocchino è l'ebanite, ma si trovano anche bocchini realizzati in monolite o semplicemente in plastica. La parte finale del chiver, dove viene inserito il bocchino, è ricoperta da un pezzo di sughero che serve per poter regolare l'imboccatura e conseguentemente l'intonazione dello strumento.

L 'ancia è una sottile lamina in legno che viene fissata al bocchino tramite una fascetta di metallo detta legatura. Soffiando nel modo corretto attraverso l'ancia, questa vibra e il fiato passando attraverso lo strumento produce il suono caratteristico. Esistono diverse tipologie di ance per sax, classificate per rigidità. Solitamente si ottengono suoni più belli con ance più rigide, che però sono più difficili da far vibrare correttamente.

Sax Alto

Quanti tipi di saxofoni ci sono?

I sassofoni più diffusi sono, in ordine di tonalità dal più alto al più grave:

- sax soprano: è in Sib, solitamente è dritto, ma esiste anche nella versione curva;
- sax contralto: è in Mib;
- sax tenore: è in Sib;
- sax baritono: è in Mib ed è il più grave.

Esistono poi anche altri tipi di sassofono, come il contrabbasso, il basso, il mezzo-soprano e il sopranissimo, ma sono rari e poco utilizzati.

Di che materiale è fatto un sassofono?

I sassofoni sono fatti di metallo, anche se si possono trovare anche sassofoni in plastica, e l' ottone è il materiale utilizzato più comunemente.

Poi si trovano anche sassofoni fatti in rame o bronzo, dal suono molto caldo, o argento, dal suono molto chiaro.

La finitura poi può essere in argento, oro o nichel. La finitura e la laccatura sono molto importanti, così come il materiale di costruzione, per la definizione del suono dello strumento.

La custodia

Sul mercato si trovano diversi tipi di  custodie per sassofono, dagli astucci rigidi, che sono sagomati secondo la figura dello strumento e proteggono al meglio contro gli urti, a quelli morbidi, con imbottitura interna. In ogni caso è importante avere un buon astuccio che protegga al meglio le parti mobili e delicate, come le chiavi, dagli urti e lo strumento stesso da possibili graffi.

Quale marca di sassofono scegliere?

Sul mercato ci sono diverse marche che propongono ottimi strumenti. Quella considerata da sempre la migliore è  Selmer, ma anche Yamaha e Yanagisawa. Poi JupiterBuffet CramponLucienAlysée che propongono strumenti più economici ma molto validi, specialmente per i principianti.

Vedi tutti i saxofoni nel nostro reparto fiati »»


L'Autore

Monica Moky Farronato Monica Moky Farronato
Team Leader - Chitarrista
Torino
logo Suoniamo!


Aggiungi un commento